mercoledì 3 giugno 2015

INTELLIGENZA IN RETE CAMPI MORFOGENETICI DOMINI DI VUOTO DNA



CAMPI MORFOGENETICI E DOMINI DI VUOTO DNA


In questi clima radioattivo, dove ad essere chiari sono i danni enormi al DNA delle persone esposte (in primis i Giapponesi), queste notizie sul DNA, anche se non dell'ultima ora, sono affascinanti e incoraggianti; ancora una volta, ce ne fosse bisogno, che le vie "non scientifiche" secondo il concetto occidentale, ma esoteriche e spirituali, la questione l'avevano già capita...

Il DNA, che risiede nel nucleo delle cellule, fu scoperto nel 1869 dal fisico svizzero Friedrich Miescher, in un tempo in cui Karl Freiherr von Reichenbach (Germania) faceva ricerche sull'energia della vita e Claude Bernard (Francia) dava prova del Pleomorfismo (la proprietà di alcuni batteri di modificare la propria morfologia) e confutava il Monomorfismo ipotizzato da Luis Pasteur.

Ma.. fu Pasteur ad essere il favorito delle case farmaceutiche perchè non è possibile produrre farmaci basati sul Pleomorfismo ma è possibile farlo sul monomorfismo.

Il nostro DNA ha la stessa struttura del linguaggio, ci dicono in questa ricerca. Dunque una lingua non è solo suoni o simboli buttati li a caso. (Più chiaro ora capire come mai "l'epoca attuale" ha flagellato e flagella anche il linguaggio? Perchè i gIovani non sono per lo più padroni del linguaggio e della sua espressione articolata?)

L'articolo è suddiviso in due parti per la sua lunghezza.

Cristina Bassi
_________



Scoperte di ricercatori russi sul DNA:
Versione originale
By Grazyna Fosar e Franz Bludorf

IL DNA UMANO E’ UN INTERNET BIOLOGICO e sotto molti aspetti è superiore a quello artificiale. L’ultima ricerca scientifica russa spiega direttamente o indirettamente i fenomeni quali la veggenza, l’intuizione, le guarigioni indotte spontanee o a distanza, l’auto-guarigione, le tecniche che usano affermazioni, la/le insolita/e luci/aura attorno alle persone (soprattutto, maestri spirituali), l’influenza della mente su modelli del tempo e su molte altre cose.

Per di più, c’è la prova di un nuovo intero tipo di medicina nella quale il DNA può essere influenzato e riprogrammato con le parole e le frequenze SENZA asportare o sostituire i singoli geni.

Solo il 10% del DNA viene usato per costruire le proteine. E’ questo sottoinsieme del DNA che interessa ai ricercatori occidentali e che viene esaminato e catalogato. L’’altro 90% del DNA è considerato “DNA spazzatura”. I ricercatori russi, comunque, convinti che la natura non sia stupida, si sono uniti a linguisti e genetisti nell’impresa di esplorare quel 90% di “DNA spazzatura”.

I loro risultati, le scoperte e le conclusioni sono semplicemente rivoluzionarie! Secondo loro,il DNA non è solo responsabile per la costruzione del corpo ma serve anche come magazzino dati e nella comunicazione. I linguisti russi hanno scoperto che il codice genetico, specialmente in quell’apparentemente inutile 90%, segue le stesse regole di tutte le lingue umane. A questo scopo essi hanno comparato le regole della sintassi (il modo in cui le parole vengono messe assieme per formare le frasi), della semantica (lo studio del significato nelle forme del linguaggio) e le regole di base della grammatica.

Hanno scoperto che gli alcalini del DNA seguono una grammatica regolare e si sono stabiliti delle regole, come noi abbiamo fatto con le nostre lingue. Cosi le lingue umane non sono comparse per caso, ma sono un riflesso dello stesso DNA.

Il biofisico e biologo molecolare russo, Pjotr Garjajev, e i suoi colleghi hanno anche esplorato il comportamento vibrazionale del DNA. . L’ultima riga diceva: “I cromosomi vivi funzionano proprio come computer solitonici/olografici usando la radiazione laser del DNA endogeno.”

Questo significa che sono riusciti per esempio a modulare alcuni modelli di frequenza su un raggio laser e con esso hanno influenzato la frequenza del DNA e di conseguenza la stessa informazione genetica. Poiché la struttura basica delle coppie di DNA alcalino e del linguaggio (come spiegato prima) hanno la stessa struttura, non è necessaria nessuna codifica del DNA.

Si possono semplicemente usare parole e frasi del linguaggio umano! Anche questo, è stato sperimentalmente provato! La sostanza viva del DNA (nel tessuto vivo e non in vitro) reagirà sempre ai raggi laser modulati sul linguaggio e persino alle onde radio, se vengono usate le giuste frequenze.

Questo finalmente e scientificamente spiega perché le affermazioni, il training autogeno, l’ipnosi e cose simili possono avere tali forti effetti sugli uomini e sui loro corpi.

Per il DNA é del tutto normale e naturale reagire al linguaggio. Mentre i ricercatori occidentali tagliano i singoli geni dai filamenti del DNA e li inseriscono altrove, i russi lavorano con entusiasmo su strumenti che possono influenzare il metabolismo cellulare attraverso frequenze radio e di luce adatte e modulate al fine di riparare difetti genetici.

Il gruppo di ricercatori di Garjajev ha avuto successo nel dimostrare che con questo metodo i cromosomi danneggiati, per esempio, dai raggi x, possono essere riparati. Hanno persino catturato modelli di informazioni di un DNA particolare e lo hanno trasmesso ad un altro, riprogrammando in questo modo le cellule di un altro genoma. Quindi, per esempio, con successo hanno trasformato embrioni di rane in embrioni di salamandre semplicemente trasmettendo i modelli di informazione del DNA!

In questo modo le informazioni intere furono trasmesse senza effetti collaterali o disarmonie che si incontravano quando si asportavano e si re-inserivano i singoli geni dal DNA. Questo rappresenta una sensazione e una rivoluzione incredibile che porterà a trasformazioni nel mondo! Tutto questo semplicemente applicando una vibrazione e un linguaggio invece della procedura arcaica dell’asportare! Questo esperimento mira all’immenso potere delle onde genetiche, che ovviamente ha una maggiore influenza sulla formazione degli organismi piuttosto che sui processi biochimici delle sequenze alcaline.

Maestri esoterici e spirituali sapevano da lunghissimo tempo che il corpo è programmabile con il linguaggio, le parole e il pensiero. Ora questo è stato scientificamente provato e spiegato. Per certo la frequenza deve essere quella giusta. E questo è il motivo per cui non tutti hanno ugualmente successo o possono farlo sempre con la stessa forza. Il singolo individuo deve lavorare sui processi più interni e con maturità per stabilire una comunicazione conscia con il DNA. I ricercatori russi lavorano su un metodo che non è dipendente da questi fattori ma che funzionerà SEMPRE, se si usa la giusta frequenza.

Ma più sviluppata é la coscienza di un individuo, meno bisogno c’è di usare qualsiasi tipo di strumento!

Uno può raggiungere questi risultati da solo, e la scienza alla fine smetterà di ridere di queste idee e ne confermerà e spiegherà i risultati.

E non finisce qui. Gli scienziati russi hanno anche scoperto che il DNA può causare modelli di interferenze nel vuoto, tali da produrre come dei piccoli fori magnetici, che sono gli equivalenti microscopici di quelli che sono chiamati i ponti di Einstein-Rosen in prossimità dei buchi neri (rilasciati dalle stelle esplose).

Questi sono collegamenti a tunnel tra aree completamente diverse nell’universo, attraverso i quali le informazioni possono essere trasmesse al di fuori dello spazio e del tempo. Il DNA attrae questi pezzetti di informazioni e li passa alla nostra coscienza.

Questo processo di iper-comunicazione è più efficace in uno stato di rilassamento. Lo stress, le preoccupazioni o un intelletto iperattivo impediscono che questa ipercomunicazioni abbia successo: in tali casi le informazioni saranno totalmente distorte e inutili.

In natura l’iper-comunicazione é stata applicata con successo per milioni di anni. L’organizzato scorrere della vita degli insetti lo prova intensamente. L’uomo moderno la conosce solo a un livello molto più sottile, come “l’intuizione”. Ma anche noi possiamo riappropriarci di questo uso nella sua interezza. Un esempio dalla Natura: quando una formica regina viene separata fisicamente dalla sua colonia, la costruzione va avanti con fervore e secondo quanto stabilito. Se invece la regina viene uccisa, tutto il lavoro nella colonia si ferma. Nessuna formica sa più cosa fare. Apparentemente la regina manda, alla coscienza del gruppo, i “piani di costruzione” anche da molto lontano. Può essere lontana quanto vuole, purché resti viva.

L’ipercomunicazione si incontra più spesso nell’uomo quando una persona ha immediatamente accesso alle informazioni che sono al di fuori dalla sua conoscenza di base. Tale ipercomunicazione viene poi vissuta come fosse un’inspirazione o un’intuizione. Per esempio, il compositore italiano Giuseppe Tartini sognò una notte un demone che gli sedeva vicino al letto e suonava il violino. La mattina successiva era in grado di trascrivere esattamente il brano come se lo ricordava e lo chiamò la Sonata del Trillo del Diavolo.

Per anni, un infermiere di 42 anni sognò una situazione in cui era in collegamento con una specie CD Rom per un certo tipo di conoscenza. Gli fu poi trasmessa e una conoscenza certificabile, in tutti i campi immaginabili e se ne ricordò al mattino. C’era un tale diluvio di informazioni che sembrava che un’intera enciclopedia gli fosse stata trasmessa di notte. La maggioranza dei fatti erano al di là della sua conoscenza personale e raggiungevano dettagli tecnici su cui non sapeva nulla.

Quando avviene l’ipercomunicazione, si possono osservare fenomeni speciali nel DNA come pure nell’essere umano.

Gli scienziati russi hanno irradiato campioni di DNA con la luce laser. Sul video si è formato cosi un modello di un’ onda tipica. Quando hanno rimosso il campione di DNA, il modello onda non è scomparso, ma è rimasto. Molti esperimenti di controllo hanno mostrato che il modello proveniva ancora dal campione rimosso, il cui campo energetico apparentemente rimaneva lo stesso. Questo effetto viene chiamato effetto fantasma del DNA.

Si suppone che l’energia al di fuori dello spazio e del tempo continui a scorrere attraverso i “piccoli fori” magnetici dopo che il DNA è stato rimosso. L’effetto collaterale riscontrato più spesso nell’ipercomunicazione, e anche negli esseri umani, sono inspiegabili campi elettromagnetici in prossimità delle persone coinvolte.

Strumenti elettronici come lettori di CD e apparecchi simili possono essere disturbati e smettere di funzionare per ore. Quando un campo elettromagnetico si dissipa lentamente, gli strumenti tornano a funzionare normalmente. Molti guaritori e fisici conoscono quest’effetto dal loro lavoro.

Migliore è l’atmosfera, migliore é l’energia, più snervante essa è, tanto lo strumento di registrazione smette di funzionare e di registrare esattamente proprio in quell’istante. E il riaccenderlo e spegnerlo più volte dopo la sessione non ripristina ancora la sua funzione, ma la mattina seguente tutto ritorna alla normalità. Forse per molti questo è rassicurante da leggere, visto che non ha nulla a che fare con il fatto che siano tecnicamente inetti, ma che sono brave nell’ ipercomunicazione.


INTELLIGENZA IN RETE
CAMPI MORFOGENETICI
DOMINI DI VUOTO
DNA Nel loro libro “Vernetzte Intelligenz” (intelligenza in rete), Grazyna Gosar e Franz Bludorf spiegano queste connessioni con precisione e chiarezza. Gli autori citano anche fonti presumendo che nei primi tempi l’umanità fosse stata, proprio come gli animali, molto fortemente connessa alla coscienza del gruppo e che agisse come un gruppo.

Per sviluppare e far esperienza dell’individualità, noi umani ci siamo comunque quasi del tutto dimenticati dell’ipercomunicazione. Ora che siamo abbastanza stabili nella nostra coscienza individuale, possiamo creare una nuova forma di coscienza di gruppo, cioè una nella quale abbiamo accesso a tutte le informazioni attraverso il nostro DNA senza venir forzati o controllati da lontano riguardo a cosa fare con quell’informazione.

Ora sappiamo che come in internet il nostro DNA può alimentare i propri dati all’interno della rete, può richiamare i dati dalla rete e può stabilire un contatto con altri partecipanti nella rete. Così si spiegano la cura a distanza, la telepatia o “il sentire a distanza” lo stato di parenti ecc.

Alcuni animali sanno quando il loro padrone pianifica di ritornare a casa. Ciò può essere interpretato e spiegato attraverso i concetti di coscienza di gruppo e l’ipercomunicazione. Una qualsiasi coscienza collettiva non può essere sensibilmente usata per un qualsiasi periodo di tempo senza un’individualità distinta. Altrimenti ritorneremmo a un istinto di gregge primitivo che viene facilmente manipolato.

L’ipercomunicazione nel nuovo millennio significa qualcosa di abbastanza diverso: i ricercatori pensano che se gli uomini con la loro intera individualità riacquistassero la coscienza del gruppo, avrebbero un potere simile al dio-creatore, per creare, modificare e dare forma a cose sulla Terra!

E l’umanità si sta collettivamente muovendo verso una coscienza di gruppo del nuovo tipo. Il 50% dei bambini di oggi saranno bambini con problemi appena andranno a scuola. Il sistema li mette tutti assieme e richiede un loro adattamento. Ma l’individualità dei bambini di oggi è così forte che rifiutano nei modi più disparati, di adattarsi e rinunciare alle loro idiosincrasie.

Allo stesso tempo nascono sempre più bambini chiaroveggenti (si veda China’s Indigo Children” – i bambini indaco della Cina- by Paul Dong o il capitolo sugli Indaco nel libro “Nutze die taeglichen Wunder”: usa i miracoli quotidiani ). Qualcosa in quei bambini tende sempre di più ad andare verso una coscienza di gruppo del nuovo tipo e non sarà più soppressa.

Di regola, il tempo atmosferico per esempio è abbastanza difficile che venga influenzato da un singolo individuo. Ma potrebbe essere influenzato da una coscienza di gruppo (niente di nuovo per alcune tribù che praticano la danza della pioggia). Il tempo atmosferico è fortemente influenzato dalle frequenze di risonanza della Terra, le cosiddette frequenze di Schumann. Ma quelle stesse frequenze sono anche prodotte nei nostri cervelli e quando molte persone sincronizzano il loro pensiero oppure gli individui (maestri spirituali, ad esempio) focalizzano i loro pensieri in un modo tipo un laser, allora si parla scientificamente, e non è per niente sorprendente, che essi possano influenzare il tempo atmosferico.

I ricercatori della coscienza di gruppo hanno formulato la teoria di civiltà di Tipo I. Un’umanità che sviluppasse una coscienza di gruppo del nuovo tipo non avrebbe nessun problema ambientale né scarsità di energia. Perché se dovesse usare il suo potere mentale come civiltà unificata, avrebbe il controllo sulle energie del suo pianeta come naturale conseguenza . E ciò include tutte le catastrofi naturali!!

Una civiltà teorica di Tipo II sarebbe addirittura in grado di controllare tutte le energie della sua galassia-casa.

Nel mio libro “Nutze die taeglichen Wunder,” ho descritto un esempio di questo: “Ogni volta che una grande quantità di persone concentra la sua attenzione o coscienza su qualcosa di simile al Natale, al campionato del mondo di calcio o al funerale di Lady Diana in Inghilterra, allora certi generatori numerici casuali nei computer iniziano a fornire numeri ordinati invece di numeri casuali.

Una coscienza di gruppo ordinata crea ordine in tutto il suo intorno!

Quando un grande numero di persone si mettono assieme e sono molto vicine, anche i potenziali della violenza si dissolvono. Sembra che anche qui, un tipo di coscienza umanitaria di tutta l’umanità venga creata.

(...) Per ritornare al DNA: apparentemente é anche un superconduttore organico che può funzionare alla temperatura normale del corpo. I superconduttori artificiali per funzionare richiedono invece temperature estremamente basse tra i 200° e i 140°. Come si è appreso di recente, tutti i superconduttori sono in grado di immagazzinare la luce e pertanto le informazioni. Questa è un’ulteriore spiegazione di come il DNA possa immagazzinare informazioni. C’è un altro fenomeno collegato al DNA e ai “piccoli fori”. Normalmente questi piccolissimi fori sono altamente instabili e si mantengono solo per infinitesime frazioni di un secondo. In certe condizioni (si legga di ciò sopra nel libro di Fosar/Bludorf) i piccoli fori stabili possono organizzarsi, il che poi forma distinti "domini di vuoto", in cui per esempio la gravità si può trasformare in elettricità.

"I domini di vuoto" sono sfere auto-radianti di gas ionizzato che contengono considerevoli quantità di energia. Ci sono regioni in Russia dove simili sfere radianti appaiono molto spesso. A seguito della confusione che ne seguì, i russi iniziarono enormi programmi di ricerca che alla fine hanno portato ad alcune delle scoperte sopra menzionate. Molte persone conoscono “i domini di vuoto” come sfere splendenti nel cielo.

Li hanno guardati con attenzione e meraviglia e si sono chiesti cosa potevano essere. Una volta pensai: “Ciao lassù. Se per caso sei un UFO, vola in un triangolo.” E immediatamente le sfere di luce si mossero in un triangolo. Oppure si spostavano nel cielo come palline da hockey. Acceleravano da zero a velocità pazzesche mentre scivolavano dolcemente nel cielo. Una era rimasta intontita e io come molti altri, pensavo ad esse come a degli UFO. Amichevoli, in apparenza, perchè volavano in triangoli solo per farmi piacere".

Ora i russi hanno scoperto nelle regioni, dove “i domini vuoti” spesso sembra che volino come sfere di luce dalla terra verso il cielo, che queste sfere possono essere guidate dal pensiero. Uno ha scoperto da allora che quei “domini vuoti” emettono onde a bassa frequenza, come anche noi produciamo nei nostri cervelli.

E a causa di questa similitudine di onde, esse sono capaci di reagire ai nostri pensieri. Imbattersi con eccitazione verso una sfera che si trova a livello della superficie della terra, potrebbe non essere una grande idea, perché quelle sfere di luce possono contenere immense energie e sono capaci di mutare i nostri geni.

Va detto che possono, non è necessario che lo facciano. Anche molti maestri spirituali, in meditazione profonda o durante un lavoro energetico, producono simili sfere visibili o colonne di luce che scatenano sensazioni decisamente piacevoli e che non causano alcun danno. Pare che questo dipenda da un ordine interno e dalla qualità e dalla provenienza del “dominio vuoto”. Ci sono alcuni maestri spirituali (il giovane Ananda, inglese, per esempio) con i quali nulla si vede all’inizio, ma quando uno tenta di fare una foto mentre stanno seduti o parlano o meditano nell’ipercomunicazione, ottiene solo una foto di una nuvola bianca su una sedia.

In alcuni progetti di guarigione sulla Terra tali effetti di luce appaiono anche nelle fotografie. Detto in poche parole, questi fenomeni hanno a che fare con le forze di gravità e anti-gravità, anch’esse esattamente descritte nel libro e con sempre più “fori” stabili e ipercomunicazione e così con energie provenienti dall’esterno della nostra struttura spazio-temporale.

Le prime generazioni che entrarono in contatto con simili esperienze di ipercomunicazione e di visibili “domini vuoti”, erano convinti che un angelo fosse apparso davanti a loro. E non possiamo essere troppo sicuri a quale forma di coscienza possiamo accedere quando usiamo l’ipercomunicazione. Il fatto di non avere prove scientifiche della loro reale esistenza (le persone che hanno avuto tali esperienze NON soffrivano tutte di allucinazioni) non significa che non ci sia fondo metafisico in tutto ciò. Abbiamo semplicemente fatto un altro passo da gigante verso la comprensione della nostra realtà.

La scienza ufficiale conosce solo l’1% o meno delle anomalie della gravità sulla Terra (che contribuiscono alla formazione dei “domini vuoti”). Ma di recente si sono trovati il 3-4% di anomalie gravitazionali . Uno di questi luoghi è Rocca di Papa, a sud di Roma (l’esatta collocazione viene data nel libro “Vernetzte Intelligenz,” insieme ad altre). Oggetti rotondi di ogni tipo, da sfere a interi autobus, che rotolano verso l’alto. Però il tratto a Rocca di Papa é abbastanza breve e nel definirli gli scettici logici, ricorrono alla teoria della illusione ottica (cosa che non può essere a causa della struttura del luogo).

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Licenza Creative Commons
Enuma Elish diDario Sumer è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.