venerdì 8 maggio 2015

Avvistamenti UFO in aumento


Nelle ultime settimane, una serie di esperti hanno sostenuto che gli avvistamenti nei cieli di strani oggetti e aerei non identificati sono in aumento. In effetti, alcuni hanno addirittura avvertito che un'invasione extraterrestre della Terra potrebbe essere imminente.


Edward Ruppelt
Il recente aumento di avvistamenti UFO nei nostri cieli è diventato un oggetto di interesse in una varietà di settori, soprattutto dopo le dichiarazioni rilasciate da Clifford Clift, direttore internazionale della Rete Mutual UFO (MUFON), un'organizzazione di monitoraggio UFO. Lo scettico Benjamin Radford ha discusso l'apparente aumento di avvistamenti in un editoriale di Fox News, fornendo delle spiegazioni psicologiche e sociali per cui un aumento dei rapporti potrebbe essere spiegato in modo razionale.
Se tutto cio’ mira a dimostrare che gli alieni sono davvero in procinto di invadere la Terra, quando si tratta di studiare il fenomeno UFO l'idea dei molteplici "avvistamenti" in una dato momento rispetto ad un altro potrebbe essere un po 'fuorviante.Ciò è dovuto al fatto che, mentre ci possono essere effettivamente più avvistamenti in un dato luogo, questo non significa necessariamente che gli UFO stanno visitando la Terra o che compaiono in numero maggiore. Gli oggetti volanti non identificati, conosciuti più comunemente come "UFO" gia’ a partire dalla metà del 1950, hanno a lungo suscitato il fascino da parte del pubblico. Questo argomento è stato dibattuto ed esaminato non solo da una serie di agenzie governative, ma anche da una serie di gruppi di studio nel corso degli anni.
Questi studi vanno dal Progetto Bluebook della US Air Force ai primi tentativi scientifici del gruppo NICAP come organizzazione investigativa che mira a studiare il fenomeno fino alla moderna rete Mutual UFO, che raccoglie enormi database relativi allo studio degli oggetti volanti non identificati.Eppure, stranamente, c'è stata una sorprendente mancanza di crescita nel campo dell'ufologia nel corso degli anni, almeno in termini di una migliore comprensione del fenomeno nel suo complesso.
Che cosa sono esattamente gli UFO? Sono davvero dei visitatori provenienti dallo spazio? Potrebbero forse rappresentare degli aeromobili appartenenti a un governo segreto? Oppure potrebbe essere una varietà di cose tutte rientranti in una classificazione facilmente spiegabile piuttosto che essere degli "UFO" provenienti da altri mondi?
Durante il periodo di massimo splendore d'inchiesta del Progetto Bluebook sul fenomeno, Edward J. Ruppelt, direttore del progetto tra il 1951-1953, è venuto a una conclusione piuttosto convincente sul futuro degli studi sugli UFO, descritta nel 1957 nel suo libro “La Relazione sulla Unidentified Flying Objects“.
«Non vorrei azzardare alcuna ipotesi su ciò che sarà l'esito finale dell'indagine UFO" ha commentato Ruppelt , "ma sono sicuro che nel giro di pochi anni ci sarà fornita una risposta suffrata da prove scientifiche".
I metodi nell’ indagare e analizzare i rapporti UFO sono migliorati dal 1947 e stanno continuando a migliorare. Lentamente ma inesorabilmente I ricercatori si stanno avvicinando sempre’ di piu’ alla risposta che tutti noi ci aspettiamo di ottenere da molti anni. "Come è possibile che la crescita dello studio del fenomeno Ufo stenta a decollare?In verità, tutto cio’ e’ da attribuirsi a una serie di motivi.La chiusura del Progetto Bluebook, insieme con le conclusioni fatte da Edward Condon e un gruppo di ricercatori dell'Università del Colorado, ha contribuito a infondere nella mente del pubblico che gli UFO possono apportare dei benefici pratici che sono attualmente in fase di studio.Negli anni che seguirono, un numero crescente di segnalazioni UFO cominciarono ad essere correlate con le affermazioni di persone che sostenevano di essere state prese a bordo di uno strano velivolo.Così, mentre il mistero UFO veniva approfondito da coloro che erano impegnati nel loro studio, l’interesse legittimo nel soggetto gravitava marginalmente e spesso era oggetto di scherno.
Se una tendenza tecnologica si cela davvero dietro l’improvvisa visibilità dei misteriosi UFO, nei prossimi anni ci si può aspettare solo un aumento degli avvistamenti di oggetti volanti non identificati, qualunque essi siano. Alla fine, forse inizieremo a comprendere in una certa misura il fenomeno e almeno alcune delle determinazioni che Edward Ruppelt aveva previsto già nel 1950 finalmente giungeranno a compimento.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Licenza Creative Commons
Enuma Elish diDario Sumer è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.