lunedì 11 maggio 2015

Alienologia: I Senza Volto (Uomo Falena)








L’Uomo Falena
Uomo falena o Mothman, dall'inglese, è il nome con cui viene chiamata una misteriosa creatura che sarebbe stata ripetutamente avvistata nella Virginia Occidentale a Charleston, Point Pleasant e nella regione dell'Ohio fra il novembre 1966 e il dicembre 1967.



Il primo avvistamento della creatura avvenne il 12 novembre 1966, quando un gruppo di cinque uomini che stava preparando una tomba in un cimitero vicino a Clendenin, vide "una figura umana di colore marrone e dotata di ali" sollevarsi in aria dagli alberi vicini, questo avvistamento non venne riportato subito, ma solo alcuni giorni dopo, successivamente ad altre segnalazioni.



L'avvistamento successivo avvenne nella tarda nottata del 15 novembre 1966, due giovani coppie di sposi, Roger e Linda Scarberry e Steve e Mary Mallette, mentre transitavano in auto accanto ad una fabbrica dismessa di esplosivi della Seconda Guerra Mondiale chiamata Area TNT, nei pressi di Point Pleasant, notarono 2 luci rosse nell'ombra all'interno di una struttura accanto ad un vecchio generatore della fabbrica.



Decisero quindi di fermare l'automobile per vedere meglio di cosa si trattasse e con loro stupore, però, si accorsero che le luci erano degli occhi rossi luminosi appartenenti ad un grande animale:


“dalla forma simile ad un uomo, ma più grande, circa 6, 5 o 7 piedi di grandezza, con le ali grandi piegate contro la relativa parte posteriore del corpo, come un pipistrello.”

Le coppie terrorizzate tornarono subito in automobile e si allontanarono lungo la statale 62, durante tale viaggio videro ancora la creatura ritta in piedi su di una collina accanto alla strada, poi l'essere si levò in volo e seguì la loro automobile fino alle porte della città.



Più tardi, dopo aver informato le autorità locali, Scarberry tornò nell'area, ma dello strano essere non fu più trovata alcuna traccia. La notte successiva, il 16 novembre, alcuni cittadini locali muniti di armi si misero alla ricerca di segni e tracce della creatura nella zona circostante la vecchia fabbrica, ma l'insolita battuta di caccia non portò a nessun risultato.



Nel frattempo il sig. e la sig.ra Raymond Wamsley e la sig.ra Marcella Bennett, con sua figlia Teena e suo figlio, si misero in viaggio in automobile per far visita ad alcuni amici, il sig. e la sig.ra Thomas. I Thomas vivevano in un bungalow presso “Igloo”, un'area piena di strutture a cupola erette per l'immagazzinamento degli esplosivi durante la guerra, vicino alla stessa area industriale in cui avvenne l'avvistamento la notte precedente.



Giunti all'abitazione degli amici, i Wamsley notarono una figura misteriosa comparire alle loro spalle e la sig.ra Bennett riferì trattarsi di un grosso essere grigiastro, con occhi rossi emittenti luce, intento a cercare qualche cosa a terra. Dal bungalow dei Thomas il sig. Wamsley telefonò alla polizia, mentre l'essere, raggiunto il portico dell'abitazione, scrutò all'interno attraverso una finestra.



Il 24 novembre, quattro agenti avvistarono una creatura simile in volo sopra l'Area TNT, la mattina successiva il sig. Thomas Ury riferì di avere notato una creatura simile a quella segnalata nei giorni precedenti, ritta in piedi in un campo a lato della strada, mentre si dirigeva verso nord lungo l'itinerario 62 nei pressi dell'Area TNT.



L'essere aprì le ali e si levò in volo inseguendo l'automobile del sig. Ury, il quale, dopo averlo seminato accelerando, giunse in città e decise di informare lo sceriffo locale dell'accaduto. Il 27 novembre, la sig.ra Ruth Foster, nel sobborgo di Charleston, in Virginia dell'Ovest, vide una creatura grigia con luminosi occhi rossi, più alta di un uomo e sul prato della sua abitazione, nei pressi della Statale Albans, l'essere scomparve non appena la sig.ra Foster uscì per controllare meglio.



La mattina dello stesso giorno una creatura alata dall'aspetto umanoide inseguì una giovane donna presso Mason, in Virginia dell'Ovest; la stessa notte un essere simile venne avvistato nei pressi della Statale Albans da due bambini.



Fu un cronista della stampa locale che, riportando questi episodi, battezzò la misteriosa creatura "Mothman", per analogia con Batman (di cui all'epoca stava andando in onda negli Stati Uniti la serie televisiva).



Nei giorni e nei mesi successivi l'Uomo Falena sarebbe apparso a molti altri abitanti della zona, quasi sempre nei pressi della fabbrica e con le stesse caratteristiche descrittive.





Aspetto fisico
Questo essere ha un altezza di circa 2 metri, fisicamente non è possibile riscontrare alcun segno particolare, in quanto il suo aspetto è completamente “nero”, a volte tendente al grigio scuro o al marrone, a seconda dei casi o dei contesti in cui viene avvistato.



In questa, pressoché totale oscurità, risaltano evidenti gli occhi rosso-vivi, dotati di una luminosità propria e distanziati tra loro, in una testa vista a volte tozza, perché probabilmente tenuta ripiegata in avanti, mentre in altre recenti visualizzazioni è stata anche descritta slanciata e simile ad un “cotton fioc”, dove a volte (in rari casi) sembrano intricarsi anche dei “tubicini” di un certo spessore.



Dall’aspetto umanoide, l’essere è stato visto in posture erette, spesso con una deambulazione alquanto strascicata, ma anche in posizioni raccolte o fetali. Sembra che possieda delle ali, simili a quelle di un pipistrello, in alcuni casi viste ripiegate contro il dorso quando non utilizzate e che sembrano vantare una apertura di circa 3 metri quando adoperate in volo; sembra, inoltre, che rimangano rigide e che non vengano battute.



Si crede che possa raggiungere la velocità di 120 / 160 km/h e che mentre sia in volo, la creatura emetta degli strani sibili o ronzii metallici.





Possibile origine e sviluppo
All’inizio delle nostre indagini, spesso ci eravamo imbattuti in una strana creatura, dall’aspetto umanoide e che pensavamo fosse riconducibile ad una qualche forma aliena sconosciuta.



Anche se raramente presente in alcuni casi di adduzioni, era stata riscontrata la sua presenza accanto ad alcune razze aliene (Horus, Luciferini, soprattutto Satanidi), sospettando che potesse far parte di una ancora sconosciuta Gerarchia Superiore, con il compito di supervisionare il lavoro di queste razze. In realtà abbiamo scoperto una diversa origine ed intenzione, perché questa creatura, quasi sempre “invisibile” agli occhi di queste razze aliene menzionate, spesso si camuffava anche sotto mentite spoglie, spacciandosi a volte per uno di loro, dimostrando un interesse per gli Umani di tutt’altra natura.



Per quanto le informazioni siano molto scarse, possiamo sostenere che questa creatura, da noi ribattezzata “Senza Volto” ma notoriamente nota come “Uomo Falena” o “Mothman”, non sia di origine extraterrestre, ma piuttosto il risultato di una evoluzione materico-spirituale di una qualche antichissima creatura terrestre.



Sappiamo che ciò che vediamo con i nostri occhi è solo una piccola parte di quanto presente attorno noi, il nostro stesso pianeta vive su più livelli o dimensioni ed ognuna di queste è popolata da diverse creature. Citando un noto scienziato americano, Michio Kaku, la nostra realtà è simile a più “strati”, dove il tutto può essere spiegato attraverso i diversi elementi: Acqua, Terra, Aria, Fuoco.



I pesci vivono nell’Acqua e per loro sarebbe impossibile uscirne fuori, perché gli verrebbe a mancare la condizione ideale per poter esistere (l’elemento acqua), quindi, sono in grado di vivere la loro dimensione acquatica, “immaginando” cosa possa esistere al di fuori. L’Uomo, insieme ad altre creature, vive ad uno stadio superiore (la Terra) ed è in grado, quindi, di poter immergersi nell’acqua e osservare la dimensione marina, ma di poter vivere in una condizione mediana e superiore, puntando lo sguardo ancora più alto (nell’Aria).



Tra la Terra e il cielo (Aria) vivono gli uccelli e molti di loro sono in grado anche di immergersi nel mare (Acqua), potendo in questo caso vivere in ben tre diverse dimensioni vitali; elemento, quello dell’Aria, da poco conquistato anche dall’uomo con il volo.



Vivere in queste diverse dimensioni non è dovuto ad una certa intelligenza acquisita, quanto piuttosto ad una evoluzione insita nella propria capacità di sopravvivenza, pertanto, qualsiasi creatura che vive in una dimensione diversa dalla nostra, non è detto che sia anche evoluta o più intelligente, ma presenta caratteristiche differenti e magari non paragonabili a quelle umane. In questo esempio, però, l’Uomo è come se fosse un pesce, perché per quanto evoluto, non riesce a vedere oltre i suoi limiti (per mancanza di una spinta evolutiva diversa, magari, da quella sino ad oggi concepita dalla Scienza), quindi, vive in una dimensione, dove l’ignoto si trova oltre il confine che separa l’Acqua dall’Aria.



Si capisce che le dimensioni sono una realtà dove non conta l’intelligenza acquisita durante la propria evoluzione, quanto la capacità di adattarsi al cambiamento e alla novità che permette alla specie di sopravvivere; è il luogo di osservazione, più basso o più in alto, che permette di vedere la realtà in modo diverso e di agire di conseguenza.



I Senza Volto, pertanto, si sono evoluti in una di queste dimensioni, sicuramente superiore alla nostra e che ha oltrepassato gli stadi di base conosciuti (Acqua, Terra, Aria), arrivando dopo una lunghissima evoluzione, molto più antica di ogni creatura ad oggi presente nel nostro “reale”, all’elemento più in alto (Fuoco).





Interferenze con l’Uomo

Numerosi autori hanno studiato il fenomeno degli avvistamenti del 1966/67, traendone interpretazioni molto diverse, autori come John Keel e A.B. Colvin consideravano gli avvistamenti reali, cercando di darne spiegazione.



Keel, nel suo celebre romanzo-inchiesta “The Mothman Prophecies” (1976) sviluppò una articolata teoria del complotto che si proponeva di spiegare il Mothman mettendolo in relazione con altri misteri come UFO, Men in Black, Poltergeist, avvistamenti di Bigfoot, e infine con il crollo del Silver Bridge.



Colvin sosteneva che il Mothman fosse una creatura soprannaturale con l'incarico di aiutare l'umanità in momenti critici, e che la stessa creatura fosse nota come Thunderbird presso i nativi americani e come Garuda in Asia. Molto probabilmente, la complessità di questo essere è tale che non sarà possibile delinearne una definita catalogazione.



Sicuramente è un entità che ha il compito di mettere in comunicazione realtà o dimensioni diverse dalle nostre, agendo nel bene o nel male, a seconda dei diversi casi e delle situazioni.



Pensiamo, inoltre, che la loro specie sia in contatto con entità superiori, forse spiritualmente elevate o demiurgiche, facendo così da ponte tra le varie creature.



Sono stati riscontrati casi di parassitaggio, anche se ad oggi non ci è stato possibile classificarne le modalità o valutarne la gravità. Il loro “attaccarsi” ad un'altra creatura è dovuto non tanto alla necessità di prelevare una qualche forma di energia, quanto piuttosto di comunicare o fare da “messaggeri” con realtà per loro diverse e che senza un mezzo (una persona ad esempio), non sarebbero in grado di fare.



Rari sono i casi di una presenza fisica nella nostra dimensione e in molti racconti, soprattutto americani, è da riscontrare un contesto culturale ancora privo di conoscenze approfondite su realtà aliene o multi-dimensionali.



Sappiamo che la mente umana tende ad interpretare ciò che vede in base agli archetipi ed alla propria conoscenza, quindi è naturale che i primi avvistamenti siano stati molto più “fisici” di quanto in realtà non lo fossero e che, con il passare del tempo, la visione di questa creatura, si sia modificata.



Probabilmente attraverso la loro forma vitale (essendosi evoluta in una emanazione di energia), si mostrano a noi o ad altre forme di vita, anche aliene, creando un ologramma o una realtà che rappresenta il loro originario aspetto fisico, in sostanza, sarebbero in grado di formare ogni volta una forma in cui poter agire nelle varie dimensioni.

Resta, comunque, la certezza di essere all’inizio di una qualche conoscenza di questa inquietante creatura e che sarà oggetto di ulteriori indagini e ricerche future.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Licenza Creative Commons
Enuma Elish diDario Sumer è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.