domenica 18 gennaio 2015

Gesù l'extraterrestre

Recentemente l’Osservatorio Astronomico Vaticano ha tenuto una conferenza sulla vita aliena in cui, i più importanti astrobiologi, si sono riuniti per discutere la possibilità di trovare vita aliena su altri mondi entro i prossimi due decenni.

Automaticamente, molte persone si sono chieste il perché di tutto questo interesse per quello che in Vaticano viene comunemente chiamato “Fratello Alieno”, in quanto, secondo alcuni, il Vaticano nasconde informazioni relative al tema alieno che se venissero alla luce cambierebbero le credenze in tutto il mondo.

Secondo i ricercatori di storia alternativa, una di queste misteriose informazioni sarebbe che, Gesù stesso, fosse di origine extraterrestre.



Questa è una delle teorie più controverse nella storia dell’umanità. Secondo alcuni esperti la nascita di Gesù potrebbe, in realtà, essere un intervento extraterrestre e, il figlio di dio, sarebbe, in realtà, il figlio di un essere alieno; un ibrido umano/alieno; un Indaco.

L’ipotesi è che l’angelo che visitò Maria, in quello che lei percepì come un sogno, era un extraterrestre che inseminò artificialmente la madre di Gesù con sperma GM. Questo alieno era l’angelo Gabriele, un membro di una razza aliena.

Maria diede alla luce Gesù quando ancora era vergine e, quindi, Gesù potrebbe essere stato uno dei primi ibridi umano/alieno. Questo sarebbe un breve riassunto di uno dei più grandi enigmi della storia.

I quattro Vangeli menzionano la vita di Gesù, ma solo i Vangeli di Matteo e Luca riferiscono al miracolo biologico di una donna vergine che rimane incinta tramite un atto di dio e partorisce un figlio. Fu attraverso queste due versioni del Vangelo che lo status di Gesù fu elevato alla categoria dei salvatori.

Un altra influenza extraterrestre che circonda la nascita di Gesù è la stella di Betlemme la quale indica ai re magi (sovrani di non si sa quale regno) la posizione della nascita del cristo e, molto probabilmente, la stella fosse in realtà un UFO.

Rocco Bruno e il Natale



Nota: Il “natale” è innanzitutto astrologico, non nasce o è nato nessun umano o figlio di Dio di nome Gesù, men che meno in una stalla o cose simili. La stella dell’est o stella cometa che seguono i re magi, sarebbe Sirio; la stella più luminosa che la notte del 24 dicembre si allinea con le tre stelle al centro della cintura di Orione, note anticamente, appunto, col nome dei 3 re, indicando il punto preciso dove sorgerà il Sole nel suo giorno più corto e quindi più buio, quella del 25.

Tra la nascita di Gesù e le sue opere e miracoli, che hanno avuto luogo intorno all’età di 30 anni, non vi è quasi alcuna documentazione. Ciò può essere considerato come un lungo “tempo perduto”.

Gli esperti suggeriscono che l’ibrido Gesù, in quel periodo, potrebbe essere stato educato, addestrato e preparato da suo padre l’alieno. Ciò include la preparazione dei miracoli, l’esorcismo, il controllo della natura, guarire i malati e risuscitare i morti.

La prova definitiva che Gesù non fosse umano, ma di origine extraterrestre, è la resurrezione fisica menzionata in tutti e quattro i Vangeli. Marco riferisce che Gesù è stato picchiato, brutalizzato, coronato di spine e crocifisso dalle guardie romane.

Gli eventi di quel primo mattino di Pasqua sono un vero e proprio puzzle soprannaturale. Il Consiglio ebraico rimase senza parole quando ricevette la notizia che la tomba di Gesù era vuota.

Hanno sentito storie di come, nelle prime ore del mattino, un essere aveva terrorizzato i soldati romani a guardia della tomba. Questa strana figura, descritta dai sacerdoti ebrei come un essere celeste, ha spostato l’enorme pietra che bloccava l’ingresso della tomba con una forza sovrumana.



Questo fatto è stato rivelato a Maria Maddalena da due uomini non umani che erano vicino all’ingresso della tomba. Una delle figure misteriose gli disse:

“Non abbiate paura, se cercate Gesù il Nazareno, il crocifisso non è qui; è resuscitato; dite ai suoi discepoli e a Pietro che egli sarà con voi in Galilea; Là lo vedrete.”

Quest’enigmatico uomo scomparve misteriosamente in cielo così com’era apparso. Potrebbe essere tornato sulla sua nave madre che era in orbita attorno alla Terra? Questa nave extraterrestre, potrebbe essere la stella di Betlemme che predisse la sua nascita?

Quando Gesù riapparve davanti ai suoi fedeli discepoli, sembrava aver subito una spettrale trasformazione. Inoltre, molte persone hanno affermato di averlo visto in più luoghi contemporaneamente e simultaneamente.

Due libri apocrifi, Libri e Lettere degli Apostoli, vietati dalla Chiesa per secoli, documentano la nascita di Gesù risorto al cielo, mentre la Bibbia cristiana non fornisce molti dettagli su questo evento. È accaduto sul Monte degli Ulivi.



Gesù risorto mentre stava parlando ai suoi seguaci si manifestarono un lungo rombo di tuono ed una forte luce. Intanto che il tuono rombava attraverso le montagne, scese dalle nuvole una carrozza fiammeggiante. Questa carrozza è conosciuta come Merkaba, un veicolo celeste.

I testi descrivono come Gesù entrò nel Merkaba e di come venne ben accolto dagli angeli che erano vestiti in “lino”. Gesù salì sempre più in alto nel cielo fino a quando, lui e gli angeli dentro il Merkaba, scomparvero dalla vista degli apostoli. Questo evento potrebbe essere la descrizione di come Gesù tornò sulla nave madre per riunirsi alla sua gente?

Siamo nel 2014, un anno di grande attesa. Ci sono molti che dicono che l’anno 2017 sarà l’anno della seconda venuta di Cristo e, cioè, del contatto extraterrestre. Ricordiamo che questa è semplicemente la teoria di alcuni che credono che Gesù sia realmente esistito, ma le sue origini sono molto diverse da quelle che il Vaticano vuole farci credere.

Mentre per alcuni il Vaticano avrebbe tutti gli scritti e tutte le prove dell’origine extraterrestre di Gesù, altri suggeriscono che questa sia parte di una più ampia cospirazione guidata da esseri extraterrestri con la sola intenzione di schiavizzare l’umanità tramite le religioni di tutto il mondo.

Qual’è la verità?

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Licenza Creative Commons
Enuma Elish diDario Sumer è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.