venerdì 20 giugno 2014

UFO A SIGHISOARA


La storia dell'"Ufo" scoperto in un vecchio quadro in Romania, nella città natale di Dracula



Un istituto di ricerca UFO in Israele ha rivelato di aver ricevuto una segnalazione in merito a un dipinto murale in una chiesa del XIV secolo in Romania , che recherebbe la rappresentazione di un oggetto volante non identificato. Lo segnala il sito Open Minds. Gilli Schechter e Hannan Sabat che fanno parte di un ente per la ricerca extraterrestre israeliano -l'EURA- , dicono che a consegnare la foto del dipinto è stata Catalina Borta. La donna ha scattato la foto mentre era in visita alla "Biserica Manastirii", la Chiesa del Monastero Domenicano, nella città di Sighisoara. La località, chiamata "la perla della Transilvania" è patrimonio dell'UNESCO ma è nota soprattutto per essere la città natale del Principe della Valacchia Vlad Tepes(L’impalatore), ispiratore del famoso romanzo Dracula. Tutti questi elementi fanno assumere al quadro molteplici aspetti affascinanti. Ma cosa rappresenta davvero l'oggetto nel dipinto ?



La pittura murale a Sighișoara (Credit: Catalina Borta)

Il dipinto murale raffigura un oggetto a forma di disco che sembra volare sopra un edificio in fiamme. Sopra il disco compare una scia di fumo. Nella didascalia in tedesco si legge "Israele, hoffe auf den Herrn", che tradotto significa "Israele, ripone la vostra speranza nel Signore".
I ricercatori spiegano che questa è una citazione dei Salmi dell'ascensione, c.130 v 7. Il dipinto sembra essere molto vecchio, ma è difficile datarlo esattamente. Il Monastero dove si trova l'opera, è stato costruito nel XIV secolo, ma fu distrutto e ricostruito tre secoli dopo. Ignoto anche l'autore del disegno. Tuttavia i ricercatori israeliani ipotizzano, osservando la didascalia del dipinto, che risalga a dopo il 1523, quando la Bibbia è stata tradotta in tedesco. Pur non essendo un'opera tra quelle che si citano sempre quando si fa riferimento agli ufo nell'arte, l'oggetto è simile ad altri osservati per esempio nel Prodigiorum Liber il libro di Julius Obsequens sui misteri nell'epoca pre moderna.




L'ipotesi dello scudo

In alcune monete francesi note come Jetons, un'immagine molto simile è rappresentativa di uno scudo che protegge da alcune frecce che piovono dal cielo. A rivelarlo ad Open Minds Marc Dantonio esperto analista del MUFON. L'oggetto potrebbe essere interpretato nella stessa maniera rispetto al dipinto: una difesa dagli attacchi di vario genere. Anche se, Dantonio spiega che l'oggetto possa essere uno scudo ammette che è ancora un mistero il motivo per cui questo venga raffigurato nel cielo. La domanda finale di Dantonio è infatti: "C'è stata una certa influenza ultraterrena radicata nella loro cultura (romana) che ha spinto a mettere lo scudo nel cielo? Una protezione o una tecnologia dall'alto, forse? Questo è ancora un mistero. " conclude. Le stesse domande si possono fare per l'oggetto raffigurato nel quadro.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Licenza Creative Commons
Enuma Elish diDario Sumer è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.